Discussioni sul sistema operativo Linux
 

sheepdog

Stefano L. 2 Set 2015 17:11
http://www.sheepdog-project.org/

Qualcuno lo usa ?

Pregi / difetti ?


--
Stefano L.

3987^12 + 4365^12 = 4472^12
nottome@spammer.com 4 Set 2015 09:03
Un grosso contributo al progetto, compresa la creazione e mantenimento
del sito, lo stanno seguendo degli amici Italiani.
Lo usano in produzione (kvm+libvirt) da tempo con grosse soddisfazioni,
ma il tempo tiranno non mi hanno permesso di provarlo ancora seriamente.

Se ti serve, ti metto in contatto diretto con loro.

Ciao,
Michele

Il 02/09/2015 17:11, Stefano L. ha scritto:
>
> http://www.sheepdog-project.org/
>
> Qualcuno lo usa ?
>
> Pregi / difetti ?
>
>
Stefano L. 4 Set 2015 11:44
nottome@spammer.com wrote:

Grazie,

nella ricerca della High Availability ho visto spesso (nel mio mondo)
adottare soluzioni con un paio di server ed un NAS

Questa cosa mi ha sempre lasciato perplesso il quanto se si guasta un
server va tutto bene, ma se si guasta il NAS va tutto a ramengo, in pratica
si spendono dei soldi per avere un single point of failure grosso
come una casa.

Le poche volte che ho dovuto implementare la cosa io, ho preferito due
server e rsync notturno, non è un granchè ma è sufficente anche considerando
i costi ridotti spesso dovuti al fatto che uno dei due server è il vecchio e
l'altro è il nuovo acquistato per sostituire il vecchio.

In quest'ottica mi incuriosisce parecchio Sheepdog se è adatto a piccoli
sistemi composti da due server che ospitano meno di 5 macchine virtuali,
se l'affidabilità è alta quindi adatta ad un sistema in produzione e se la
gestione è semplice.

--
Stefano L.

3987^12 + 4365^12 = 4472^12
writethem 4 Set 2015 15:20
> nella ricerca della High Availability ho visto spesso (nel mio mondo)
> adottare soluzioni con un paio di server ed un NAS
>
> Questa cosa mi ha sempre lasciato perplesso il quanto se si guasta un
> server va tutto bene, ma se si guasta il NAS va tutto a ramengo, in pratica
> si spendono dei soldi per avere un single point of failure grosso
> come una casa.
>
> Le poche volte che ho dovuto implementare la cosa io, ho preferito due
> server e rsync notturno, non è un granchè ma è sufficente anche
considerando
> i costi ridotti spesso dovuti al fatto che uno dei due server è il vecchio e
> l'altro è il nuovo acquistato per sostituire il vecchio.
>
> In quest'ottica mi incuriosisce parecchio Sheepdog se è adatto a piccoli
> sistemi composti da due server che ospitano meno di 5 macchine virtuali,
> se l'affidabilità è alta quindi adatta ad un sistema in produzione e se la
> gestione è semplice.
>

Non sottovalutare che ormai anche NAS molto economici tipo QNAP o
Synology hanno la possibilità di fare rsync persino su snapshot
autoprodotti.

Oltretutto ho avuto modo di testare personalmente che, su qnap,
spostando i dischi ti sposti anche la configurazione completa, non solo
l'array. Persino su macchine differenti (a patto di avere semplicemente
lo stesso numero di baie).


Per intenderci, una soluzione veramente lowcost ma non Single-PoF può
essere avere un QNAP primario e sotto, spento, uno più economico sempre
con lo stesso numero di baie. Fermo restando la robustezza del RAID
scelto, nel caso peggiore sposti i dischi sul secondario.

In alternativa (meno economica ma nemmeno troppo, poi dipende
sostanzialmente dai dischi) ti metti due NAS in grado di farsi rsync tra
di loro e gli dedichi una o due schede di rete in direct-attach così da
non caricare il resto della rete. In caso di problemi è un attimo
ripristinare sul secondario.

Ovviamente parliamo di soluzioni low cost, nulla di paragonabile all'HA
delle fasce enterprise di storage. Ma nemmeno con un unico punto di
rottura delle soluzioni a singolo NAS non ridondato (e senza doppio
controller).
gandalf.corvotempesta@gmail.com 9 Set 2015 18:02
Il giorno mercoledì 2 settembre 2015 17:11:03 UTC+2, Stefano L. ha scritto:
> http://www.sheepdog-project.org/
>
> Qualcuno lo usa ?
>
> Pregi / difetti ?

Se ben ricordo, tempo fa, quando lo guardai, richiedeva un qemu patchato per
poter accedere al cluster.

Questo mi ha fatto desistere.

Se ora è cambiato, potrebbe essere alquanto interessante.
gandalf.corvotempesta@gmail.com 9 Set 2015 18:04
Il giorno mercoledì 9 settembre 2015 18:02:01 UTC+2, gandalf.co...@gmail.com ha
scritto:
> Se ben ricordo, tempo fa, quando lo guardai, richiedeva un qemu patchato per
poter accedere al cluster.

Richiede ancora un qemu con supporto sheepdog, ma dalla 0.13 il supporto è
nativo in qemu.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni sul sistema operativo Linux | Tutti i gruppi | it.comp.os.linux.sys | Notizie e discussioni linux | Linux Mobile | Servizio di consultazione news.