Discussioni sul sistema operativo Linux
 

Hotmail e SmartScreen che contrassegna come spam

writethem 1 Set 2015 17:00
Buongiorno, spero abbiate fatto buone ferie!

Sto impazzendo da diverso tempo (ne parlammo anche qui) con hotmail.
Tutte le email provenienti da mailserver leciti, finiscono nello spam.

Sui mailserver
- rDNS ok
- nessuna blacklist
- SPF ok
- DNS tutto perfetto

Non finisco nello spam in nessun caso, nemmeno gmail.

Possibile che questo non basti a microsoft? Possibile che sia necessario
implementare DKIM? Statisticamente solo il 18-20% dei mailserver
mondiali ha DKIM (stando a recenti statistiche)...

Inoltre non esiste nemmeno un indirizzo di remove (o perlomeno io non
l'ho trovato).

Avete qualche idea?
writethem 1 Set 2015 17:30
Il 01/09/2015 17.00, writethem ha scritto:
> Buongiorno, spero abbiate fatto buone ferie!
>
> Sto impazzendo da diverso tempo (ne parlammo anche qui) con hotmail.
> Tutte le email provenienti da mailserver leciti, finiscono nello spam.
>
> Sui mailserver
> - rDNS ok
> - nessuna blacklist
> - SPF ok
> - DNS tutto perfetto
>
> Non finisco nello spam in nessun caso, nemmeno gmail.
>
> Possibile che questo non basti a microsoft? Possibile che sia necessario
> implementare DKIM? Statisticamente solo il 18-20% dei mailserver
> mondiali ha DKIM (stando a recenti statistiche)...
>
> Inoltre non esiste nemmeno un indirizzo di remove (o perlomeno io non
> l'ho trovato).
>
> Avete qualche idea?


Ho trovato questo messaggio nella pagina di registrazione admin al
programma SNDS:
******* ******* ******* ******* - mail ******* ******* - isn't in consistent
domain (fastwebnet.it)

...ok... ma il mio provider è fastweb... ovviamente avrò sempre questo
risultato...
Roberto Tagliaferri 1 Set 2015 18:43
writethem wrote:

> Buongiorno, spero abbiate fatto buone ferie!
>
> Sto impazzendo da diverso tempo (ne parlammo anche qui) con hotmail.
> Tutte le email provenienti da mailserver leciti, finiscono nello spam.
>
> Sui mailserver
> - rDNS ok
> - nessuna blacklist
> - SPF ok
> - DNS tutto perfetto

Ciao, mi sono iscritto al loro programma per avere le segnalazioni di spam..
La settimana scorsa mi è arrivata questa:

Ciao Pippo
Allegata fattura servizi per via ******* Firenze DITTA
I servizi da ora in poi verranno fatturati come XX ******* e non come AAAA
Anche le coordinate bancarie sono diverse
Ti prego se possibile di farmi bonifico quanto prima alle nuove coordinate
in fattura

Più in là ci troveremo per definire tutto il resto
Saluti
Tizio

il server ovviamente gode di buona reputazione nei vari siti ecc ecc.
Se questo è spam...
--
Roberto Tagliaferri-Linux user #30785 <-> r.tagliaferri@(forse)tosnet.it
www.robyt.eu
writethem 2 Set 2015 08:06
>
> il server ovviamente gode di buona reputazione nei vari siti ecc ecc.
> Se questo è spam...
>

io più vado avanti più non comprendo la logica di hotmail...
Roberto Tagliaferri 24 Set 2015 12:09
writethem wrote:

>
>
>>
>> il server ovviamente gode di buona reputazione nei vari siti ecc ecc.
>> Se questo è spam...
>>
>
> io più vado avanti più non comprendo la logica di hotmail...
Ciao, hai qualche novità? Oggi mi ha chiamato un cliente dicendo al solito
di aver spedito una email mai arrivata (e col solito 2xx nei log del
server).
Ho riletto le linee guida e mi sembrano una follia, più che altro senza
alcun feedback da parte loro. Hai quella bella cosa che si chiama
smartscreen? Ok, fammi vedere i dati. Non mi puoi taggare come spam delle
email di una newsletter istituzionale (confartigianato di firenze, inviata
solo agli associati) perché a te il termine newsletter non ti piace
--
Roberto Tagliaferri-Linux user #30785 <-> r.tagliaferri@(forse)tosnet.it
www.robyt.eu
writethem 24 Set 2015 18:08
Il 24/09/2015 12:09, Roberto Tagliaferri ha scritto:
> writethem wrote:
>
>>
>>
>>>
>>> il server ovviamente gode di buona reputazione nei vari siti ecc ecc.
>>> Se questo è spam...
>>>
>>
>> io più vado avanti più non comprendo la logica di hotmail...
> Ciao, hai qualche novità? Oggi mi ha chiamato un cliente dicendo al solito
> di aver spedito una email mai arrivata (e col solito 2xx nei log del
> server).
> Ho riletto le linee guida e mi sembrano una follia, più che altro senza
> alcun feedback da parte loro. Hai quella bella cosa che si chiama
> smartscreen? Ok, fammi vedere i dati. Non mi puoi taggare come spam delle
> email di una newsletter istituzionale (confartigianato di firenze, inviata
> solo agli associati) perché a te il termine newsletter non ti piace
>


Ciao Roberto,
ci sto sbattendo la testa, poi tra corsi e lavori vari mi sono un attimo
fermato.

Ho provato ad iscrivermi alla loro network, dichiarando anche la mia
classe ip fornendo nomi, indirizzi e quant'altro, ma non è cambiato
nulla. I nuovi destinatari vanno in spam.

Ho provato a chiedere il remove tramite un form, nulla.

Proprio mi sfugge la logica con cui smartscreen ragioni. Ora provo da
qualche exchange... vogliamo scommettere che accettano le email senza
battere ciglio?
Roberto Tagliaferri 24 Set 2015 18:36
writethem wrote:

> Il 24/09/2015 12:09, Roberto Tagliaferri ha scritto:
>> writethem wrote:
>>
>>>
>>>
>>>>
>>>> il server ovviamente gode di buona reputazione nei vari siti ecc ecc.
>>>> Se questo è spam...
>>>>
>>>
>>> io più vado avanti più non comprendo la logica di hotmail...
>> Ciao, hai qualche novità? Oggi mi ha chiamato un cliente dicendo al
>> solito di aver spedito una email mai arrivata (e col solito 2xx nei log
>> del server).
>> Ho riletto le linee guida e mi sembrano una follia, più che altro senza
>> alcun feedback da parte loro. Hai quella bella cosa che si chiama
>> smartscreen? Ok, fammi vedere i dati. Non mi puoi taggare come spam delle
>> email di una newsletter istituzionale (confartigianato di firenze,
>> inviata solo agli associati) perché a te il termine newsletter non ti
>> piace
>>
>
>
> Ciao Roberto,
> ci sto sbattendo la testa, poi tra corsi e lavori vari mi sono un attimo
> fermato.
>
> Ho provato ad iscrivermi alla loro network, dichiarando anche la mia
> classe ip fornendo nomi, indirizzi e quant'altro, ma non è cambiato
> nulla. I nuovi destinatari vanno in spam.
>
> Ho provato a chiedere il remove tramite un form, nulla.
>
> Proprio mi sfugge la logica con cui smartscreen ragioni. Ora provo da
> qualche exchange... vogliamo scommettere che accettano le email senza
> battere ciglio?
La cosa allucinante sono le email che per loro sono spam..
Anche risposte date ai clienti.
E se ho una newsletter perché si devono arrogare il diritto di considerarla
spam?
Ma a te finisce in spam o non viene recapitata?

--
Roberto Tagliaferri-Linux user #30785 <-> r.tagliaferri@(forse)tosnet.it
www.robyt.eu
writethem 25 Set 2015 07:29
> Ma a te finisce in spam o non viene recapitata?
>

finisce in spam
Roberto Tagliaferri 25 Set 2015 08:23
writethem wrote:

>
>
>> Ma a te finisce in spam o non viene recapitata?
>>
>
> finisce in spam
a me non viene proprio recapitata :( (o almeno così mi dicono i clienti)
Ovviamente sul server un bel 2xx
--
Roberto Tagliaferri-Linux user #30785 <-> r.tagliaferri@(forse)tosnet.it
www.robyt.eu
Roberto Tagliaferri 25 Set 2015 08:52
Roberto Tagliaferri wrote:

> writethem wrote:
>
>>
>>
>>> Ma a te finisce in spam o non viene recapitata?
>>>
>>
>> finisce in spam
> a me non viene proprio recapitata :( (o almeno così mi dicono i clienti)
> Ovviamente sul server un bel 2xx
Fatto la prova adesso: mi sono inviato una email sull'account @outlook.com
Sep 25 08:40:48 mx postfix/smtpd[27980]: C8AC9ACA1A8:
client=unknown[83.149.170.235]
Sep 25 08:40:48 mx postfix/cleanup[31575]: C8AC9ACA1A8:
message-id=<5604EC6F.2040101@tosnet.it>
Sep 25 08:40:48 mx postfix/qmgr[32269]: C8AC9ACA1A8: from= ******* tosnet.it>,
size=13595, nrcpt=1 (queue active)
Sep 25 08:40:51 mx postfix/smtp[25199]: C8AC9ACA1A8: to=<yyy@outlook.com>,
relay=mx4.hotmail.com[65.55.33.119]:25, delay=2.7, delays=0.09/0/0.55/2.1,
dsn=2.0.0, status=sent (250
<5604EC6F.2040101@tosnet.it> Queued mail for delivery)
Sep 25 08:40:51 mx postfix/qmgr[32269]: C8AC9ACA1A8: removed

e non è arrivato un tubo ;(
Non è clamorosamente contro le regole?
Il server ha il suo bel record spf..
--
Roberto Tagliaferri-Linux user #30785 <-> r.tagliaferri@(forse)tosnet.it
www.robyt.eu
writethem 25 Set 2015 09:05
> Fatto la prova adesso: mi sono inviato una email sull'account @outlook.com
> Sep 25 08:40:48 mx postfix/smtpd[27980]: C8AC9ACA1A8:
client=unknown[83.149.170.235]
> Sep 25 08:40:48 mx postfix/cleanup[31575]: C8AC9ACA1A8:
message-id=<5604EC6F.2040101@tosnet.it>
> Sep 25 08:40:48 mx postfix/qmgr[32269]: C8AC9ACA1A8: from= ******* tosnet.it>,
size=13595, nrcpt=1 (queue active)
> Sep 25 08:40:51 mx postfix/smtp[25199]: C8AC9ACA1A8: to=<yyy@outlook.com>,
relay=mx4.hotmail.com
[65.55.33.119]:25, delay=2.7, delays=0.09/0/0.55/2.1, dsn=2.0.0,
status=sent (250
> <5604EC6F.2040101@tosnet.it> Queued mail for delivery)
> Sep 25 08:40:51 mx postfix/qmgr[32269]: C8AC9ACA1A8: removed
>
> e non è arrivato un tubo ;(
> Non è clamorosamente contro le regole?
> Il server ha il suo bel record spf..
>

si, è pazzesco. idem, spf ok anche per me, reputazione ai massimi, zero
RBL, zero incidenti sulla classe ip...
comunque a volte ci mette davvero tanto ad arrivare in mailbox dopo
averla presa in consegna dall'MTA, aspetta ancora qualche minuto.

Magari skull può darci qualche indicazione. Yuuuhuuuuuuu... c'è
nessunooooo :-)
Skull 25 Set 2015 10:52
On 25/09/15 09:05, writethem wrote:

>
> si, è pazzesco. idem, spf ok anche per me, reputazione ai massimi, zero
> RBL, zero incidenti sulla classe ip...
> comunque a volte ci mette davvero tanto ad arrivare in mailbox dopo
> averla presa in consegna dall'MTA, aspetta ancora qualche minuto.
>
> Magari skull può darci qualche indicazione. Yuuuhuuuuuuu... c'è
> nessunooooo :-)

Moh, mica lavoro in Microsoft...

I loro sistemi si basano di certo su intelligence che prendono
dall'esterno, AFAIK, ma questa è implementata ed integrata da una dose
di roba fatta completamente all'interno, la cui logica non l'ha mai
realmente capita nessuno. Non pretendere che lo faccia io :-|

In un certo senso, è assolutamente normale che per mail provider di
queste dimensioni un peso significativo nella decisione venga dal
feedback fornito dagli utenti.
Es: quanti cestinano direttamente la mail senza nemmeno aprirla? Se il
segnale in questo senso è "forte" viene interpretato dai sistemi
sostanzialmente come un TIS.

Ovviamente non è detto possa essere questo il caso.
Ma non siete certo i primi a incorrere in oddities non spiegabili.
Roberto Tagliaferri 25 Set 2015 14:27
Skull wrote:

> On 25/09/15 09:05, writethem wrote:
>
>>
>> si, è pazzesco. idem, spf ok anche per me, reputazione ai massimi, zero
>> RBL, zero incidenti sulla classe ip...
>> comunque a volte ci mette davvero tanto ad arrivare in mailbox dopo
>> averla presa in consegna dall'MTA, aspetta ancora qualche minuto.
>>
>> Magari skull può darci qualche indicazione. Yuuuhuuuuuuu... c'è
>> nessunooooo :-)
>
> Moh, mica lavoro in Microsoft...
>
> I loro sistemi si basano di certo su intelligence che prendono
> dall'esterno, AFAIK, ma questa è implementata ed integrata da una dose
> di roba fatta completamente all'interno, la cui logica non l'ha mai
> realmente capita nessuno. Non pretendere che lo faccia io :-|
>
> In un certo senso, è assolutamente normale che per mail provider di
> queste dimensioni un peso significativo nella decisione venga dal
> feedback fornito dagli utenti.
> Es: quanti cestinano direttamente la mail senza nemmeno aprirla? Se il
> segnale in questo senso è "forte" viene interpretato dai sistemi
> sostanzialmente come un TIS.
>
> Ovviamente non è detto possa essere questo il caso.
> Ma non siete certo i primi a incorrere in oddities non spiegabili.

quoto.
Una mia ex dipendente si iscriveva a varie liste e se non le interessava
quella specifica email cliccava su "indesiderata" in thunderbird.
Poi non capiva come mai ne riceveva sempre meno in posta in ingresso

--
Roberto Tagliaferri-Linux user #30785 <-> r.tagliaferri@(forse)tosnet.it
www.robyt.eu
Marco Gaiarin 25 Set 2015 14:35
Mandi! Roberto Tagliaferri
In chel di` si favelave...

> E se ho una newsletter perché si devono arrogare il diritto di considerarla
> spam?

Non so con hotmail, ma con libero.it e le liste il problema è DMARC e il
fatto che libero lo ha impostato in modo ''stretto'' (p=quarantine):

https://dmarcian.com/dmarc-inspector/libero.it

ovvero tutte le email che hanno From: da libero (occhio, non sender, From:) e
non vengono da libero, devono essere prese per le pinze.


Ma un listserver fa esattamente questo... ;(((

--
Complimenti a Focus. Una rivista da comprizzare e letturizzare, per
intelligentizzarci, culturizzarci e conoscizzare l'italiano.
(Biggo)
writethem 25 Set 2015 15:33
>> la cui logica non l'ha mai
>> realmente capita nessuno. Non pretendere che lo faccia io :-|


Io la prova l'ho fatta, ed incredibilmente (ma nemmeno poi così tanto) a
parità di condizioni da exchange mi arrivano e da postfix vanno in
spam... se l'utilizzo di un MTA fosse discriminante, in toto o anche
solo in parte, siamo al limite dell'illegale.

roba da pazzi...
Skull 26 Set 2015 09:49
On 25/09/15 14:35, Marco Gaiarin wrote:
> Mandi! Roberto Tagliaferri
> In chel di` si favelave...
>
>> E se ho una newsletter perché si devono arrogare il diritto di considerarla
>> spam?
>
> Non so con hotmail, ma con libero.it e le liste il problema è DMARC e il
> fatto che libero lo ha impostato in modo ''stretto'' (p=quarantine):
>
> https://dmarcian.com/dmarc-inspector/libero.it
>
> ovvero tutte le email che hanno From: da libero (occhio, non sender, From:) e
> non vengono da libero, devono essere prese per le pinze.
>
>
> Ma un listserver fa esattamente questo... ;(((


E' un problema per chiunque applichi DMARC, non è una grossa novità e
riguarda diversi grossi domini freemail, oggi come oggi...
La cosa partì da Yahoo, peraltro...

D'altra parte non si può pretendere che ci sia autenticazione del
mittente e contemporaneamente la possibilità di falsificarlo impunemente...

Vedi cmq
https://dmarc.org/supplemental/mailman-project-mlm-dmarc-reqs.html


Che in ogni caso, come problematica introdotta, è di gran lunga
inferiore a quella introdotta da SPF...
Marco Gaiarin 26 Set 2015 22:41
Mandi! Skull
In chel di` si favelave...

> Vedi cmq
> https://dmarc.org/supplemental/mailman-project-mlm-dmarc-reqs.html

Si, vedo che anche su Sympa stanno lavorando in questo senso...


> Che in ogni caso, come problematica introdotta, è di gran lunga
> inferiore a quella introdotta da SPF...

Mah, non so... SPF lavorava sul sender, quello che non mi torna di DMARC è
che la vora (anche) sul From:, e per questo mi pare ''peggio''...

--
Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana,
ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi. (A. Einstein)
Skull 26 Set 2015 23:28
On 26/09/15 22:41, Marco Gaiarin wrote:

>> Che in ogni caso, come problematica introdotta, è di gran lunga
>> inferiore a quella introdotta da SPF...
>
> Mah, non so... SPF lavorava sul sender, quello che non mi torna di DMARC è
> che la vora (anche) sul From:, e per questo mi pare ''peggio''...

Insomma...

Per rompere SPF basta un forward, e il fix avrebbe dovuto essere
cambiare tutti i mailserver esistenti per migrarli a SRS.

Per rompere DMARC serve un listserver, e il fix proposto è cambiare il
funzionamento previsto per i listserver.


La seconda mi pare ampiamente più fattibile...

Di 5 o 6 ordini di grandezza...
Marco Gaiarin 28 Set 2015 16:12
Mandi! Skull
In chel di` si favelave...

> Insomma...

> Per rompere SPF basta un forward, e il fix avrebbe dovuto essere
> cambiare tutti i mailserver esistenti per migrarli a SRS.

> Per rompere DMARC serve un listserver, e il fix proposto è cambiare il
> funzionamento previsto per i listserver.

> La seconda mi pare ampiamente più fattibile...
> Di 5 o 6 ordini di grandezza...

Vero. Messa così è inconfutabile. ;(

--
L'entropia dei soldi aumenta sempre.
(prof. Taffara)
Roberto Tagliaferri 2 Ott 2015 16:17
writethem wrote:

>>> la cui logica non l'ha mai
>>> realmente capita nessuno. Non pretendere che lo faccia io :-|
>
>
> Io la prova l'ho fatta, ed incredibilmente (ma nemmeno poi così tanto) a
> parità di condizioni da exchange mi arrivano e da postfix vanno in
> spam... se l'utilizzo di un MTA fosse discriminante, in toto o anche
> solo in parte, siamo al limite dell'illegale.
>
> roba da pazzi...
che meraviglia.. ma lui da dove capisce che il sender è o non è eschange?
--
Roberto Tagliaferri-Linux user #30785 <-> r.tagliaferri@(forse)tosnet.it
www.robyt.eu
writethem 4 Ott 2015 08:58
>> roba da pazzi...
> che meraviglia.. ma lui da dove capisce che il sender è o non è eschange?
>

bella domanda, magari appena possibile faccio un dump del traffico e me
lo vedo. salvo non si sia trattato di un caso.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni sul sistema operativo Linux | Tutti i gruppi | it.comp.os.linux.sys | Notizie e discussioni linux | Linux Mobile | Servizio di consultazione news.